Affrontare i cambiamenti

“Quella che il bruco chiama fine del mondo,
il resto del mondo chiama farfalla.”
LAO TZU

Quante volte hai desiderato fare qualcosa di nuovo e ti sei bloccato per la paura di cambiare? È capitato a tutti di sentire, nel corso della propria vita, la necessità di cambiare oppure di essere costretto al cambiamento da circostanze esterne. Vuoi lasciare la casa dei tuoi e andare a vivere da solo? Stai per sposarti? Stai per finire gli studi e devi entrare nel mondo del lavoro? Oppure devi cambiare lavoro e/o città? Se hai affrontato uno di questi cambiamenti, o lo stai facendo in questo periodo, e nel farlo hai provato o stai provando ansia e paura, beh non preoccuparti, è normale!

I cambiamenti, è inutile negarlo, fanno paura, che siano essi piccoli o grandi. Forse ti chiederai: “perché fanno così paura, anche se sono io a voler cambiare?”. Questo accade per diversi motivi.

In primo luogo, il cambiamento viene letto come l’abbandono di una zona di comfort, e quindi sicura e familiare, per andare verso qualcosa di ignoto, e quindi spaventoso. Facendo ciò che già conosciamo sappiamo a cosa andiamo incontro, viceversa, cambiando il nostro modo di agire, avremo di fronte un’incognita, e questo ci spaventa.  In questo modo però rischiamo di vivere una condizione di staticità, in cui non si possono osservare miglioramenti di sé e della propria vita; questo potrebbe essere causa di frustrazione e insoddisfazione. Da qui l’importanza del cambiamento letto, non più come qualcosa di spaventoso, ma come un’opportunità di sviluppo e crescita personale.

In secondo luogo, quando siamo di fronte a un cambiamento, ci sentiamo tremendamente soli e sentiamo il peso della responsabilità che tale scelta può comportare. Probabilmente preferiremmo che qualcun altro prendesse questa decisione per noi. Purtroppo ciò non è possibile ma una soluzione esiste!

In terzo ed ultimo luogo, la paura spesso è dovuta alla convinzione di non farcela. Tendiamo a convincerci di non essere abbastanza capaci da poter affrontare tali cambiamenti, e tendiamo a confrontarci con gli altri e a svalutarci. Beh, niente di più sbagliato. Se sei arrivato ad un certo punto è perché delle qualità le hai e se anche dovessi fallire, devi capire che non succede niente di particolare, e come ci ricorda bene un noto proverbio, “tentar non nuoce”!

I cambiamenti fanno parte della vita, e per questo è bene affrontarli nel migliore dei modi. Di seguito alcuni piccoli consigli:

  • mantieni un atteggiamento positivo, non concentrarti solo sugli aspetti negativi che potrebbero solo aumentare la paura di non farcela;
  • adotta punti di vista differenti dai tuoi, così sarai facilitato a mettere in atto comportamenti nuovi che potrebbero portarti a scoprire nuove abilità;
  • parla con persone che hanno affrontato situazioni simili, possono darti ottimi spunti di riflessioni essendoci già passate e ti aiuterà a non sentirti solo;
  • impara ad accettare l’incertezza che fa parte della vita;
  • ascolta le tue emozioni, anche se provi ansia e paura non cercare di ignorarle o di reprimerle, prova a capire a cosa sono dovute, così che tu possa elaborarle; probabilmente ti renderai conto che ti stai immaginando un risultato peggiore del dovuto!

Se questi piccoli suggerimenti non ti sono sufficienti e pensi di avere bisogno di un supporto, non esitare a contattare uno psicologo, anche solo per avere delle informazioni!

A CURA DI VALENTINA SALATTI

Potrebbe piacerti anche..