Lo psicologo

Chi è lo Psicologo

C’è spesso molta confusione sulla figura professionale dello psicologo, che porta ad una generale diffidenza nei confronti di chi opera questa professione. Di conseguenza, la persona bisognosa di aiuto può incontrare difficoltà nell’individuare il professionista a cui rivolgersi.

Dunque, cerchiamo di sciogliere qualche dubbio e di fare chiarezza!

Per diventare psicologi è necessario:

  • prendere una laurea in Psicologia (cinque anni di studio),
  • fare un di tirocinio post-laurea della durata di un anno,
  • sostenere l’Esame di Stato grazie al quale si ottiene l’Abilitazione all’esercizio della professione,
  • iscriversi all’Albo professionale.

Dunque, l’iscrizione all’Albo professionale è una condizione indispensabile per essere psicologi e poter lavorare come tali.

Per una maggiore trasparenza e per tutelare il cliente, questo può sempre verificare la regolare iscrizione all’Albo del professionista. Può farlo attraverso il sito internet dell’Ordine degli Psicologi della regione interessata.

Per questo motivo, sul mio sito puoi trovare informazioni sulla mia formazione e il mio numero di iscrizione all’albo.

Il suo lavoro

L’area di interesse dello psicologo è molto ampia e certamente non si occupa solo di psicopatologia.

Infatti, il suo lavoro è incentrato al raggiungimento del benessere della persona, del gruppo e della comunità. Per farlo si occupa di aspetti relazionali, personali ed emotivi che possono provocare disagio o sofferenza nella persona.

Attraverso il suo lavoro lo psicologo cerca di promuovere il cambiamento, potenziare le abilità del soggetto e orientarlo nelle situazioni in cui sia necessario.